Pepe di Cayenna – Funziona per perdere peso? Le sue funzioni dimagranti e gli utilizzi

Quando si parla di “pepe di Cayenna”, contrariamente all’uso comune del termine, si fa riferimento a una determinata specie di peperoncino. Questa prende il nome di Capsicum annuum, tra le più coltivate a livello globale, e ad essa è collegata la varietà di Cayenna. E non solo: anche il peperoncino comune, presente nei campi dell’Italia, fa parte della specie citata in precedenza.

Ma per quale motivo si parla di Cayenna – talvolta riportato “Caienna” – ?

Caienna è una città della Guyana francese, dipartimento d’oltremare della Francia. Per tradizione, la cittadina, che conta più di 50.000 abitanti, è una delle maggiori produttrici globali del peperoncino, noto per le sue proprietà e i suoi benefici.

Nel dettaglio, al pepe di Cayenna sono attribuite proprietà dimagranti. Il consumo (controllato) del vegetale garantirebbe la perdita di peso, dovuta alla composizione del peperoncino.

Al suo interno, infatti, sono presenti sostanze che lo rendono un alleato dei processi digestivi, il che fa ben intendere come il pepe possa favorire la riduzione del peso corporeo.

Detto ciò, andiamo alla scoperta delle caratteristiche e delle peculiarità del pepe di Cayenna.

Caratteristiche e benefici generali del pepe di Cayenna

Partendo dall’aspetto, i peperoncini presentano una forma allungata. Possono raggiungere i 10 centimetri di lunghezza, e dunque essere consumati dopo l’essiccazione. Non si esclude un utilizzo differente: il pepe può essere preso fresco, tostato e consumato dopo la tostatura.

Più in generale, però, il pepe di Cayenna viene utilizzato in polvere. La macinazione avviene in seguito alla sua completa essiccazione, e il prodotto può essere sfruttato come condimento nei propri piatti.

Già, ma quali sono le sue note proprietà? E in che modo il pepe di Cayenna può facilitare la perdita di peso?
In primo luogo, il vegetale è noto per le sue capacità nello stimolare il flusso sanguigno.
In secondo luogo, si segnala il particolare effetto termoregolatore garantito dalla sostanza: il peperoncino stimola anche la sudorazione, rendendolo un valido rimedio contro il raffreddore e la congestione.

I benefici del pepe di Cayenna, però, non sono ancora terminati.

Gli effetti dimagranti del peperoncino

Tra i più noti e apprezzati benefici del peperoncino vi è la sua specifica azione stomachica e tonificante. Per questo motivo è uno degli ingredienti dei più famosi integratori dimagranti. Sul sito Reduslim.bio si può approfondire con efficacia l’effetto dimagrante di questo ingrediente.

Una volta assunto, il pepe di Cayenna avrà effetti positivi nell’azione digestiva. Chi soffre di problemi di digestione patisce gli spasmi, il bruciore, il forte dolore allo stomaco provocato da cause molteplici; tuttavia, l’assunzione del peperoncino consente di limitare i danni e rinvigorire l’organo digestivo, tonificandolo e permettendogli di tornare a lavorare con efficienza.

Quella descritta è l’azione effettiva che, più di tutte, contribuisce alla diminuzione del peso corporeo.

Una cattiva digestione, infatti, è il preludio all’aumento di peso, poiché gli alimenti consumati permarranno più a lungo nelle pareti dello stomaco. Così facendo, l’organo finirà per dilatarsi, provocando conseguenze a catena: i bruciori aumenteranno, i processi digestivi si allungheranno e, non meno importante, si verificherà un aumento del girovita, dovuto all’aumento della circonferenza addominale.

Altri benefici collegati al dimagrimento

Come abbiamo avuto modo di osservare, il pepe di Cayenna è ricco di straordinarie proprietà. Queste lo rendono un alimento ideale nelle diete e nei regimi alimentari “restrittivi”, poiché la sua assunzione aiuta a ridurre il peso di coloro che lo consumano.

Entrando nel dettaglio, si ritiene che il pepe possa favorire l’abbassamento dei livelli di colesterolo nel sangue. E non solo: il consumo regolare del peperoncino contribuirebbe alla riduzione dei trigliceridi, oltre che della pressione sanguigna.

In base a quanto riportato, si può dedurre che l’assunzione del pepe di Cayenna migliori la circolazione e, più in generale, la salute dell’organo cardiaco.

Grazie alla sua azione, il sangue viene “ripulito” dalle tossine accumulatesi nel corso del tempo. Questo contribuisce a rafforzare l’efficienza del sistema circolatorio, con tutti i benefici del caso: migliore ossigenazione delle cellule, migliore scorrimento del sangue nell’organismo e aumento generalizzato del benessere corporeo, solo per citare i più evidenti.

È evidente, dunque, come il pepe di Cayenna favorisca la riduzione del peso corporeo, aiutando tutti quei soggetti che, a causa dell’obesità, rischiano di andare incontro a problemi cardiaci di varia natura.

La regolazione dell’assunzione del pepe di Cayenna

Il pepe di Cayenna va pur sempre consumato all’interno di un regime alimentare equilibrato. Inoltre, è noto come gli effetti di una qualsiasi sostanza naturale, anche se benefica e ricca di proprietà, vadano inquadrati in uno stile di vita sano, comprendente, tra le altre cose, l’attività fisica.

Il peperoncino è certamente un valido alleato nella lotta all’obesità, ma va consumato con intelligenza e integrato in una dieta bilanciata.

Il vegetale accelera il metabolismo, facilitando la perdita di peso, ma un consumo eccessivo può causare problemi allo stomaco, a partire dai bruciori. Ciò è dovuto alla capsaicina, il composto chimico presente nelle piante del genere Capsicum – e, dunque, anche nel pepe di Cayenna.

Il composto provoca irritazione, il che fa ben intendere come il consumo di peperoncino vada moderato e controllato.

 

Lascia un commento